Hybrid : Ibrido at La Corte Arte Contemporanea

La Corte // LOGO

Sara Amrhein . Erin Ciulla . David Hartono . Beatrice Mancini . Anna Rose
Hybrid : Ibrido
27 – 31 Maggio 2015

A cura di Creative People in Florence per Florence Design Week

Arrivando a Firenze da diverse parti del mondo, i cinque artisti di Hybrid : Ibrido rappresentano una miscelatura di multipli narrativi culturali, all’interno di una nuova realtà ibrida, con un’attenzione particolare al luogo, da cui una nuova figura appare per poi navigare sia come insider che outsider.

Dalla mappatura del luogo come segnalazione d’identità della canadese Erin Ciulla, si passa alla ri-immaginazione dello spazio attraverso il projection mapping dell’indonesiano David Hartono; da una considerazione della percezione mutevole del ritratto dell’italiana Beatrice Mancini, si esplora non solo la ricerca sulla cultura della vanità dell’americana Anna Rose, ma anche l’influenza del rinascimento omnipresente nel design a Firenze dell’americana Sara Amrhein. Hybrid : Ibrido indaga sull’ibridazione del sé che si adatta costantemente a questa nuova posizione nello spazio fisico e psicologico.

Questo tipo di metamorfosi non è una condizione soltanto di quelli che si spostano geograficamente, ma è anche il risultato del movimento sempre più rapido dei punti di riferimento fra mitologie psicologiche e storiche, e fra il virtuale e il concreto, una condizione sempre più evidente nell’esperienza di questo secolo. Seguendo il filosofo Gaston Bachelard, “Quando l’immagine è nuova, il mondo è nuovo”. Infatti, questi artisti traggono la loro ricerca dall’evoluzione costante della nuova immagine del sé e del luogo.

Per l’occasione di Florence Design Week 2015, Creative People in Florence cura una selezione di eventi di arte e design che mettono in luce il ruolo fondamentale della diversità e della collaborazione nella città contemporanea. Nel contesto di Florence Design Week, (che di per sé è un’insieme di makers, thinkers, e aziende), Hybrid : Ibrido si ritaglia un ruolo particolare, riconoscendo le strutture in cui opera, rivisitando le complessità del vivere e del lavorare in un paese adottato in cui si è sia estranei che membri, e sostendendo infine la condizione ibrida dell’artista nella città contemporanea e creativa.

Sara Amrhein (USA) nata a New York e cresciuta a Los Angeles, si laurea in belle arti presso Art Center College of Design a Los Angeles e attualmente vive e lavora a Firenze. Il suo lavoro consiste in una combinazione eclettica di influenze, partendo dai gioielli d’arte fino ad arrivare agli oggetti scultorei in argilla polimerica e tecniche miste. Recentemente ha partecipato a mostre a San Francisco, Chicago, e Bucarest.

Erin Ciulla (n.1982), canadese si trasferisce a Firenze nel 2007. È titolare di una legatoria artigiana dove crea libri fatti a mano, conservando le vecchie tradizioni del mestiere ed esplorando nuove tecniche di libri d’artista. Ha partecipato a diverse mostre in Canada e in Italia, e il suo lavoro è stato pubblicato in 500 Handmade Books, (Lark, 2008). Nel 2014 ha ricevuto una menzione speciale per il suo lavoro dalla Società di San Giovanni Battista, Firenze.

David Hartono (INA) si laurea in Digital Media Design presso Utrecht School of Arts. È un artista-tecnologista pluripremiato, specializzato nel settore artistico e commericiale di Interactive Media Design. Attualmente dirige un gruppo di interactive developers a Unit 9 a Firenze, progettando lavori per clienti internazionali e non a caso è stato premiato da Webby Awards e Cannes Cyber Lion. Fa parte del gruppo audio-visivo Celluloid Jam, come performer, gestendo tutto il lavoro di proiezione, installazione interattiva, video e animazione.

Beatrice Mancini è una giovane fotografa italiana. Attualmente sta frequentando l’ultimo anno presso la Libera Accademia di Belle Arti a Firenze, con un forte interesse per la fotografia concettuale e l’autoritratto.

Anna Rose (n. 1982, USA) si laurea con un Master of Fine Arts (M.F.A) presso il San Francisco Art Institute, e dal 2004 vive e lavora a Firenze. Tra le sue ultime mostre, Periscope The Image 101, Salzburg, Austria (2015), Casa Masaccio Arrêts sur Images, San Giovanni Valdarno (2014); Detroit Center for Contemporary Photography, Frame/s, Detroit (2014); Old Mint Principal, San Francisco, (2014); Proyector 2013 Festival Internacional de Videoarte, Madrid, Novembre (2013). Ha ricevuto inoltre la Borsa di Studio Akureyri per una residenza d’artista in Islanda (2014); e la Borsa di Studio Murphy e Cadogan per l’Arte Contemporanea (2013).

Logo Logo

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s